Escola Superior de Conservació i Restauració de Bés Culturals de Catalunya
Image from Google Jackets

Il restauro virtuale Tra ideologia e metodologia

By: Bennardi, DomenicoMaterial type: TextTextPublication details: Florència (Itàlia) EDIFIR - Edizioni Firenze s.r.l. 2007 Edition: 1ISBN: 9788879703390Summary: Negli ultimi anni le nuove tecnologie di Information and Communication Technology hanno trovato sempre maggiore applicazione nel restauro per operare una valutazione preventiva dei suoi effetti senza alcun contatto sull’opera vera e propria. Parallelamente si è assistito ad una “massificazione” dei beni culturali con volontà di fruizione di opere d’arte da parte di un elevato numero di appassionati e studiosi. Per tali ragioni il restauro ha fatto sempre più spesso ricorso all’utilizzo dell’informatica: è nata così la concezione di un nuovo, innovativo, settore scientifico e tecnico: il Restauro Virtuale. Nato nel campo della conservazione dei Beni Culturali ha allargato il suo ambito di applicazione indicando, oggi, non solo l’utilizzo di tecniche di Image Processing applicate ai beni culturali ma anche tutte le metodologie atte a restituire le fattezze originali di un’opera altrimenti non accessibile. Inoltre il termine Virtual Restoration può indicare sia la realizzazione di modelli tridimensionali di strutture architettoniche sia la visualizzazione di musei, siti archeologici ecc. Il presente testo vuole essere una guida a chi, restauratore, informatico o appassionato, si accosti per la prima volta a questo mondo.
Star ratings
    Average rating: 0.0 (0 votes)
Holdings
Item type Current library Call number Status Date due Barcode
Biblioteca de l' Escola Superior Conservació i Restauració de Bens Culturals de Catalunya
05.10-Ben (Browse shelf(Opens below)) Available 6316

Negli ultimi anni le nuove tecnologie di Information and Communication Technology hanno trovato sempre maggiore applicazione nel restauro per operare una valutazione preventiva dei suoi effetti senza alcun contatto sull’opera vera e propria. Parallelamente si è assistito ad una “massificazione” dei beni culturali con volontà di fruizione di opere d’arte da parte di un elevato numero di appassionati e studiosi. Per tali ragioni il restauro ha fatto sempre più spesso ricorso all’utilizzo dell’informatica: è nata così la concezione di un nuovo, innovativo, settore scientifico e tecnico: il Restauro Virtuale. Nato nel campo della conservazione dei Beni Culturali ha allargato il suo ambito di applicazione indicando, oggi, non solo l’utilizzo di tecniche di Image Processing applicate ai beni culturali ma anche tutte le metodologie atte a restituire le fattezze originali di un’opera altrimenti non accessibile. Inoltre il termine Virtual Restoration può indicare sia la realizzazione di modelli tridimensionali di strutture architettoniche sia la visualizzazione di musei, siti archeologici ecc. Il presente testo vuole essere una guida a chi, restauratore, informatico o appassionato, si accosti per la prima volta a questo mondo.

There are no comments on this title.

to post a comment.

Powered by Koha